Google-Cina: rinnovo della licenza, ma Pechino avverte, solo per un anno, poi vedremo.

Sembra finito con un apparente riappacificazione il difficile matrimonio tra Google ed il governo cinese che in questi mesi ha tenuto con il fiato sospeso milioni di internauti e non solo.

Secondo “Xinhua”, l’agenzia d’informazione ufficiale del governo, il Ministero dell’Industria e dell’Informazione ha confermato il rinnovo del la licenza ICP per un anno alla Beijing Guxiang Information Technology, l’operatore del sito cinese di Google.

Il governo cinese però ha ottenuto la sua grande vittoria. L’agenzia Xinhua riferisce che il rinnovo è avvenuto con la precisazione e la promessa delle istanze di Google di “ottemperare alla legge cinese” e di assicurarsi personalmente “la fornitura di contenuti tali da non infrangere la legge, così come dichiarato dalla normativa legislativa cinese sulle telecomunicazioni”.

Continua a leggere

Annunci

La riunificazione cinese, strategia politica o graduale abbandono del Socialismo ?

Hong Kong e Macao sono i due paesi che la Repubblica Popolare Cinese ha recentemente annesso nei suoi territori senza alcuna forzatura militare. Nonostante la difficile vicenda di Macao, che dal 1966 è stata oggetto di continui tira e molla da parte del Portogallo e della Cina, alla fine anch’essa ha raggiunto lo stato, insieme ad Hong Kong, di “regione amministrativa speciale”, ovvero quelle regioni del paese che godono di una larga autonomia economica ed amministrativa, nonostante rimanga il controllo formale del Governo Centrale.

Entrambe le regioni fanno parte del progetto di riunificazione cinese, insieme a Taiwan, che è una delle prime priorità dei leader cinesi da Deng Xiaoping fino ad oggi con Hu Jintao, di cui ha fatto, della riunificazione con Taiwan, la sua missione politica più importante che come promesso da lui stesso, dovrà avvenire prima del termine del suo mandato.

Continua a leggere