La riunificazione cinese, strategia politica o graduale abbandono del Socialismo ?

Hong Kong e Macao sono i due paesi che la Repubblica Popolare Cinese ha recentemente annesso nei suoi territori senza alcuna forzatura militare. Nonostante la difficile vicenda di Macao, che dal 1966 è stata oggetto di continui tira e molla da parte del Portogallo e della Cina, alla fine anch’essa ha raggiunto lo stato, insieme ad Hong Kong, di “regione amministrativa speciale”, ovvero quelle regioni del paese che godono di una larga autonomia economica ed amministrativa, nonostante rimanga il controllo formale del Governo Centrale.

Entrambe le regioni fanno parte del progetto di riunificazione cinese, insieme a Taiwan, che è una delle prime priorità dei leader cinesi da Deng Xiaoping fino ad oggi con Hu Jintao, di cui ha fatto, della riunificazione con Taiwan, la sua missione politica più importante che come promesso da lui stesso, dovrà avvenire prima del termine del suo mandato.

Il lungo percorso di riunificazione pacifica è cominciato con l’elaborazione di una delle sempre più vincenti teorie, di cui questa emanata da Deng e approvata dall’Assemblea nazionale popolare nel 1984, che hanno reso e stanno rendendo la Cina una nazione sempre più potente.

“Un paese, due sistemi”, così il nome di questa teoria, è la progenitrice della politica riunificatrice e di conseguenza delle “regioni amministrative speciali” oltre che un esempio per la comunità internazionale di risoluzione pacifica dei conflitti.

In un paese come la Cina, la cui cultura occidentale ed europeista ha da troppo tempo demonizzato, ecco che si intravede una spiraglio di civiltà e di esempio. Mentre in Occidente, o più specificamente, in Italia del Nord si parla di “Secessione”, ecco che nel “barbaro” Oriente si parla di riunificazione pacifica e armonia.

Nel dettaglio, “un paese, due sistemi” può essere considerata come la sintesi di due concezioni opposte, di come Socialismo e Capitalismo possano coesistere in una nazione.

Questa teoria e la sua attivazione pratica è l’origine della speculazione mondiale sul progressivo abbandono della Cina al sistema socialista, che così non è.

Ogni cosa è indispensabile per il perseguimento della causa socialista e i cinesi questo l’hanno capito da un pezzo. L’attivazione pratica di “un paese, due sistemi”, ha permesso ad Hong Kong e Macao di mantenere la propria autonomia economica ed amministrativa, mantenendo quindi il proprio stile di vita tipicamente occidentale. È solo grazie alla praticità ed alla flessibilità di questa teoria che Hong Kong è potuta sopravvivere alla crisi economica asiatica, al rallentamento dell’economia globale e dall’epidemia della SARs, mentre Macao gode di una notevole prosperità e coesione sociale.

Nonostante i contrasti con Taiwan, invece, è risaputo di come una larga maggioranza della popolazione veda nella teoria “Un paese, due sistemi” il ritorno sperato nell’orbita della Madrepatria, una speranza che si avvicina sempre di più con l’effettiva volontà popolare di eleggere alla suprema carica di Taiwan, Ma Ying-jeou, Presidente della Repubblica e molto più vicino alla Repubblica Popolare Cinese che agli Stati Uniti.

La riunificazione cinese quindi, promessa dal Presidente Hu Jintao è vicina?

Sta di fatto che il socialismo, come auspicato dai suoi passati padri fondatori, non è una dottrina, non è dogma, ma un pensiero dinamico che deve andare in linea coi tempi e le sue realtà, senza esserne però soggetto, ma protagonista imprescindibile per la costituzione di una visione socialista che è la base del rispetto di tutti quei valori che danno dignità all’essere umano.

E la Cina, nonostante la propaganda deviante, ha solo da insegnare.

Roberto De Tullio, Segretario associazione “Giù le mani dalla Cina”

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...